Come calcolare le settimane di gravidanza

Come calcolare le settimane di gravidanza

0 2781

Quando si resta incinte, la domanda più ovvia che ogni donna si pone è: come calcolare le settimane di gravidanza?

Esiste il calcolatore o calendario delle settimane di gravidanza e, allora, la donna in dolce attesa si porrà un’altra domanda: che informazioni dà il calcolatore sulla mia gravidanza?

Il vecchio calendario ostetrico calcola la data presunta, dopo aver inserito il dato essenziale: il giorno dell’ultima mestruazione.

Questo calcolatore o calendario può essere a forma di ruote di cartoncino girevoli e sovrapposte oppure a forma di tabella. L’unità di misura usata è la settimana, non il mese.

Calcolare online, anziché ricorrere al vecchio calendario ostetrico, oggi è sicuramente più semplice e veloce. Scopriamolo.

Come usare il calcolatore delle settimane di gravidanza

Usare il calcolatore delle settimane e dei mesi di gravidanza è gratuito, semplice ed intuitivo.

Per eseguire il calcolo delle settimane di gravidanza non dovrete far altro che inserire la data di inizio dell’ultimo ciclo mestruale e cliccare sul tasto Calcola.

Fatto questo, visualizzerete il numero di settimane e dei giorni di gestazione con il mese equivalente di gravidanza.

Una volta che avrete saputo come calcolare le settimane di gravidanza conoscendo la settimana esatta in cui vi trovate, potrete vivere al meglio la gestazione cercando informazioni precise sullo sviluppo del feto settimana dopo settimana e consigli utili.

Di regola, si contano le settimane di gravidanza a partire dalle ultime mestruazioni anche se il concepimento (o fecondazione dell’ovulo) si verifica circa 2 settimane dopo questa data: la data del concepimento non risulta mai precisa, mentre quella del ciclo mestruale è l’unico elemento certo.

Il calcolatore delle settimane di gravidanza è affidabile? Approssimativamente sì, aiuta a capirne di più, ma non può sostituire il ginecologo.

 

Come si interpreta il risultato del calcolo delle settimane di gravidanza?

A titolo di esempio, mostriamo come calcolare le settimane di gravidanza rispetto al mese.

E’ più corretto parlare di settimane di gravidanza.

L’abitudine generale è quella di calcolare la gravidanza in termini di mese, ma ginecologi ed ostetriche la misurano, per correttezza medica e scientifica, in termini di settimane e giorni.

Stabilire di trovarsi nella 4a settimana è diverso dal dire 4 settimane + 1 giorno: 4 settimane+1 corrisponde già alla 5a settimana.

Altro esempio: trovarsi nel terzo mese non significa necessariamente aver superato le 12 settimane ma trovarsi tra l’ottava settimana + 6 giorni e la tredicesima settimana + 1 giorno.

Il giorno successivo a 15+6 verrà indicato con 16 settimane.

Per risalire alla data presunta del parto è necessario contare le 40 settimane a partire dalla prima settimana di gravidanza, ovvero dal primo giorno delle ultime mestruazioni: da questa data inizia il conto per stabilire le 40 settimane (ovvero 9 mesi + 10 giorni o, se preferite 10 mesi lunari equivalenti a 280 giorni).

Se, invece, vogliamo partire dal giorno del concepimento (che, però, non potrà mai essere determinato in modo certo), la normale gestazione dura circa 38 settimane.

 

 

Nessun Commento

Leave a Reply