Come fare la dieta Flexitariana

Come fare la dieta Flexitariana

0 1180

La dieta flessibile, anche detta flexitarian è un particolare approccio alimentare che consente di non provarsi di tutto, garantendo lo stesso la perdita di peso.
I cibi da consumare non sono solamente riso, merluzzo, verdure e pollo. Potremo mangiare anche carne rossa poche quantità di carboidrati, magari evitando solamente fritture o zuccheri, nonché i cibi con gli acidi grassi nocivi per salute e peso.

Corpo e mente nella dieta

Mettersi a dieta non è facile per nessuno. Se poi pensiamo addirittura di doverci privare delle leccornie gustose e saporite che amiamo allora non saremo in grado di portarla a termine. La componente psicologica gioca quindi un ruolo fondamentale che ci spinge ad un fastidioso stress nel momento in cui ci mettiamo a regime ferreo. Per questo la dieta flessibile aiuta prima a perdere peso, dal momento che ci consente di consumare anche i piccoli peccati di gola a cui non sappiamo rinunciare.

Come funziona la dieta flessibile

La dieta flessibile è una dieta a tutti gli effetti, che vanta grandi consumi di cibi di origine vegetale. Allo stesso tempo si distingue da altre diete in quanto consente l’assunzione in dose ridotta di cibi animali. E per i più golosi è consentito anche lo strappo alla regola assumendo dolci, vino e insaccati. La cosa importante sarà dare priorità di consumo ad alimenti vegetali, a cereali integrali, a legumi, semi oleosi, uova, formaggi magri e piccole quantità di carne (anche rossa) e pesce.

Organizzarsi i pasti nella giornata

Uno dei primi consigli è quello di concedersi uno spuntino durante la dieta così da ingannare la fame e mettere a tacere la fame. La merenda ovviamente non deve consistere in biscotti e merendine, piuttosto qualcosa di leggero che non pesi sull’aspetto gastrico. Un altro trucchetto è quello di masticare lentamente in quanto facciamo credere al cervello di aver ingerito quantità maggiori di cibo.

Cosa mangiare durante la Flexitarian

La dieta flessibile consente di mangiare alimenti più nutrienti al mattino, viceversa il pomeriggio è consigliato di assumere alimenti più light. Da evitare alimenti grassi o con zuccheri raffinati , invece i prodotti ricchi di vitamine sono di gran lunga consentiti. Frutta e verdura, yogurt e succhi naturali di frutta sono l’essenza della flexitarian.

E per coloro che non possono proprio rinunciarvi, un pezzettino di cioccolato fondente consumato al mattino non comprometterà la dieta. Chi invece è più debole al gusto salato potrà concedersi come snack un pacchetto di salatini integrali o ancora meglio di riso.

Attività fisica

Un altro consiglio è quello di fare tantissima attività fisica insieme alla dieta (che sia o meno la flexitarian). In questo caso ciò che dobbiamo ricordare è che bisogna essere costanti nell’allenamento il quale più sarà duro e più velocizzerà gli effetti sperati.
Per chi non ha tempo di iscriversi in palestra anche una bella corsetta potrà essere di collaborazione a questa innovativa dieta che consente di cedere ai peccati di gola.. perché in fondo si sa, uno dei piaceri della vita è il cibo!!

Nessun Commento

Leave a Reply