Come guadagnare con Youtube

Come guadagnare con Youtube

0 2472

Non abbiamo la presunzione di darvi l’idea del secolo, ma qualche dritta per spiegarvi come guadagnare con YouTube ce l’abbiamo.

Se ci chiedete come guadagnare con YouTube vi rispondiamo che non esiste una regola o regole precise ma, in base ai risultati ottenuti da tantissimi utenti, possiamo dire che la non-regola della fortuna può essere aiutata facendo le giuste mosse per trasformare in euro i video prodotti da voi e caricati sulla piattaforma dedicata di Google: YouTube.
Nessun sito dedicato ai video può essere paragonato a questo. Vengono caricate circa 100 ore di filmati ogni minuto, secondo le più recenti statistiche, ed ogni secondo lo visitano milioni di persone. Si tratta di numeri decisamente interessanti, troppo interessanti per non provare a capire come guadagnare su YouTube: basta armarsi di pazienza, costanza, impegno e soprattutto passione per quello che fate.
Tutto questo richiede anche un minimo d’investimento ed organizzazione (una videocamera decente in grado di realizzare video in Full HD con risoluzione 1080 pixel, un software di video editing tipo Adobe Premier, un microfono per una buona registrazione del suono, una buona illuminazione ed uno sfondo discreto per dare la giusta valorizzazione a ciò che state riprendendo).

Monetizzazione: come attivarla

Prima di capire come guadagnare con YouTube, è meglio avere le idee chiare su cosa fare per sperare nel successo: i vostri video devono essere originali e di qualità. Una volta che avrete in mano del buon materiale da giocarvi, potrete attivare il meccanismo di monetizzazione direttamente dalle Impostazioni del vostro account YouTube.
Abilitando questa opzione avrete diritto ad una fetta degli incassi provenienti dalla pubblicità che viene mostrata all’interno dei vostri video, ogni volta che vengono visualizzati.
L’accordo di base si stabilisce con Google Adsense, un programma che vi consente di monetizzare con i vostri siti web o video attraverso i banner pubblicitari.
Dopo che vi sarete iscritti a YouTube ed avrete raggiunto un numero sufficiente di seguaci e visualizzazioni, riceverete un’e-mail che vi chiederà se volete monetizzare con i vostri video. A quel punto, potrete selezionare i video con cui intendete guadagnare.
In sostanza, le società pagano Google per reclamizzare i loro prodotti attraverso i video caricati, compresi i vostri, e voi otterrete una parte del profitto.
Ovviamente, non potete monetizzare alcun video che contenga materiale tutelato da copyright e che, quindi, possa infrangerlo.

Quanto è possibile guadagnare con YouTube?

Come guadagnare su YouTube potrete scoprirlo pagando in anticipo con la vostra pazienza, creatività, tenacia, impegno, armandovi di una telecamera di buona qualità e, quindi, con un investimento minimo. Quanto si può guadagnare? Il guadagno è di 1 euro per ogni 150 visualizzazioni, quindi dovrete attirare nel vostro ‘mondo’ più utenti possibili, magari scegliendo un nickname adatto (non troppo ambiguo né banale) e titoli facili da trovare e da ricordare, che attirino l’attenzione.
Considerando le migliaia e migliaia di utenti che visitano YouTube ogni giorno, arrivare a cifre interessanti non è impossibile: esistono tante storie di successo nel mondo. Tutti i video che riuscirete a caricare continuano a produrre ogni giorno, per sempre, e producendone diversi il guadagno potrebbe moltiplicarsi nel tempo. E’ importante caricare video regolarmente per mantenere vivo l’interesse del vostro pubblico, essere originali e trasmettere tutta la passione per ciò che state filmando.

Guadagnare con la promozione di prodotti o servizi

Sono molti gli utenti che hanno chiesto direttamente a se stessi come guadagnare con YouTube trovando una risposta alternativa: realizzare recensioni in video relative a prodotti o servizi con relative opinioni e valutazioni. Oggi, prima di acquistare qualsiasi cosa, le persone cercano su Internet opinioni, commenti, recensioni, feedback.
Realizzando recensioni in video è possibile inserire un link di affiliazione con negozi o marchi: se attraverso il vostro link qualcuno deciderà di comprare un determinato prodotto, voi con la vostra recensione riceverete una percentuale sulla vendita. Più visualizzazioni attirerete, più ci sarà la possibilità di realizzare guadagni interessanti in questo senso. Oltre a guadagnare sulle visualizzazioni dei vostri video, potrete anche attirare gli utenti direttamente alle pagine di acquisto di un prodotto attraverso il link di un vostro sito, per esempio.
Chi riesce ad ottenere una notevole quantità di iscritti, una buona reputazione e molte visualizzazioni al mese può tentare un’altra carta: contattare aziende che potrebbero essere interessate ai vostri video e disposte a pagarvi per inserire all’interno di essi i loro prodotti oppure per realizzare un video ad hoc per sponsorizzarli a parte e fare così pubblicità per loro.

come guadagnare con you tube

Come guadagnare con le condivisioni di video su YouTube

Un modo alternativo, che può funzionare come quello dei video che inserite direttamente nel vostro account YouTube, è guadagnare indirettamente condividendo video di altri e descrivendoli. Da qualche tempo, alcuni siti permettono di monetizzare semplicemente pubblicando (quindi condividendo) video tratti dalla piattaforma di Google provenienti da altri. Per sperare di guadagnare in questo modo, dovreste essere abbastanza in gamba da saper sfruttare i social network.

Vendere video o canali: una nuova possibilità

Oggi, la piattaforma video di Google concede un’altra interessante possibilità per chi ancora si chiede come guadagnare con YouTube. Consiste nel vendere o noleggiare i propri video o l’intero canale che avete creato. Patreon è un piccolo grande strumento web che permette ai vostri fans di iscriversi e fare donazioni direttamente, ogni volta che postate qualcosa di nuovo.
Per potervi permettere di vendere un canale, questo deve avere già oltre 1000 iscritti: solo con questi numeri potrete decidere l’inserimento di contenuti da proporre a pagamento, a noleggio per un certo periodo o tramite abbonamento mensile. Gli utenti potranno, in questo modo, accedere ai video cosiddetti premium pagando una certa quota (non aspettatevi grandi cifre e puntate sulla quantità di utenti).
Con questa nuova possibilità YouTube diventa rivale di Netflix, la famosa payTV diffusa online.

Nessun Commento

Leave a Reply