Come prevenire l’influenza?

Come prevenire l’influenza?

0 3506

come prevenire l'influenza

L’influenza è uno sgradito ospite che solitamente fa la sua comparsa nei periodi invernali, ed ha il suo picco nelle stagioni più fredde e con l’abbassamento del tasso di umidità nell’aria.

La farmacia Pelizzo, una delle farmacie di turno di Udine più conosciute ci spiega come prevenire l’influenza. L’influenza è una malattia infettiva che all’inizio si presenta sotto forma di febbre alta, congestione nasale, starnuti, brividi e dolori muscolari, mal di gola, mal di testa, tosse secca, disidratazione e secchezza delle mucose. L’influenza può presentarsi in forme diverse anche in base ai soggetti colpiti.

I bambini influenzati ad esempio possono avere disturbi come nausea e diarrea, mentre le persone più anziane possono presentare stati confusionali o astenia. La malattia influenzale può provocare complicazioni come broncopolmonite batterica acutasinusite ed otite, ma può anche peggiorare dei quadri clinici delicati dove sono presenti malattie cardiache e coronariche, malattie autoimmuni, asma e diabete.

Per sapere come prevenire l’influenza è bene capire come si trasmette. Il contagio può avvenire in maniera diretta tramite il contatto con persone o con superfici infette, che può essere di natura cutanea, respiratoria ed oculare. Il periodo di incubazione del virus è di circa 24-36 ore, anche se il contagio si può manifestare già nelle prime 24 ore con la comparsa dei primi sintomi e si esaurisce nel giro di una settimana.

Durante il picco influenzale è opportuno non frequentare posti troppo affollati, che brulicano di virus e batteri. Anche la riduzione di attività all’aria aperta facilita il contagio del virus, quindi è consigliabile farsi forza e coraggio, imbacuccarsi per bene e sfidare vento e freddo coprendosi bene. Questo è un ottimo sistema per rafforzare il fisico ed aumentare le difese immunitarie.

A questo punto possiamo finalmente rispondere alla domanda che più ci interessa: come prevenire l’influenza? La prima cosa da fare è ricorrere al vaccino antinfluenzale, particolarmente consigliato se non obbligatorio per bambini, anziani e persone che hanno determinati problemi di salute. Naturalmente bisogna poi seguire determinate regole igienico-sanitarie, come lavarsi bene le mani (avere dell’amuchina a portata di mano è un’ottima idea), coprirsi naso e bocca quando si starnutisce ed evitare i luoghi pubblici molto affollati.

La medicina tradizionale può essere affiancata anche dalla medicina alternativa, purché si seguano sempre i consigli del proprio medico curante. L’omeopatia ad esempio utilizza i cosiddetti vaccini omeopatici orali, capaci di indurre una risposta immunitaria cellulo-mediata. La fitoterapia, una pratica basata sull’estratto di piante per la cura delle malattie, utilizza estratti vegetali come la rosa canina, il mirtillo, l’astragalo, il sambuco, ecc. In alternativa si può ricorrere anche alla medicina cinese, che sfrutta gli effetti benefici di determinati funghi, come i Reishi, gli Shiitake ed i Maitake.

 

Nessun Commento

Leave a Reply