Come rinnovare Whatsapp?

Come rinnovare Whatsapp?

0 2710

Non c’è niente di più comodo che mandare messaggi in libertà a tutti i nostri amici, senza preoccuparci di quanto spendiamo. È per questo che sono nate le opzioni tariffarie degli operatori telefonici. Ma qualcuno ha pensato che questa cosa poteva essere migliorata.

Nasce così Whatsapp, applicazione mobile che permette di mandare messaggi illimitati ai propri contatti, tramite il collegamento alla rete, cellulare o wifi che sia. La grande innovazione arriva dalla possibilità di creare dei gruppi per poter messaggiare con più persone contemporaneamente. Un po’ come le chat che andavano tanto di moda fino a qualche anno fa, ma nella comodità di uno smartphone.

come pagare whatsapp

Whatsapp è sempre in aggiornamento ed ultimamente è stata aggiunta l’opzione per le chiamate, diventando un’applicazione immancabile sui nostri dispositivi mobili. Si può scaricare comodamente dall’App Store di Apple, dal Play Store di Android e dal Windows Phone Store. Anche se con delle piccole differenze tra una versione e l’altra, l’app garantisce lo stesso utilizzo per tutte e tre le piattaforme.

Per gli iPhone di Apple, Whatsapp era un’applicazione a pagamento, ma acquistandola si aveva diritto all’utilizzo illimitato nel tempo. Per gli altri sistemi operativi invece il download era gratuito e garantiva un anno di utilizzo prova. Un’ottima scelta di marketing, perché chi prova Whatsapp difficilmente lo lascia.

Adesso l’applicazione è gratuita per tutti per il primo anno, ma ha un costo di abbonamento annuale di 0,89 € ( 0,99 $ USA). C’è anche la possibilità di pagare più anni insieme, per avere un prezzo più basso.

Per pagare Whatsapp serve una carta di credito o bancomat, oppure un conto Paypal da associare all’account del proprio Store. In mancanza di queste opzioni, si può utilizzare il credito della SIM (solo per l’operatore WIND in Italia) oppure chiedere ad un amico di pagare per noi. Infatti esiste l’opzione “paga per un amico” che permette di effettuare il pagamento di un nostro contatto Whatsapp.

Il prezzo è davvero irrisorio, se paragonato al grande vantaggio che otteniamo, ma esistono dei metodi per non pagare l’abbonamento di Whatsapp.

Il primo già lo abbiamo visto: comprare l’applicazione dall’App Store. Purtroppo non è più possibile farlo, ma chi lo ha fatto in passato ha un abbonamento illimitato associato al proprio numero di telefono.

Un altro metodo è quello di utilizzare un numero diverso. In questo modo entreremo su whatsapp con un nuovo account e ci basterà importare la rubrica dei contatti per avere un altro anno gratis.

Ci sono altri metodi, poco ortodossi, che consistono nell’utilizzare due smartphone, farsi mandare un codice di verifica su uno e utilizzarlo sull’altro, ma il sistema riconosce questi tentativi di frode, quindi sconsigliamo tutti dal provare.

Esistono anche dei software che permettono di gabbare l’app e aggirare il controllo dell’abbonamento, ma essendo illegali, non li menzioneremo e diffidiamo tutti dal provarli per evitare problemi legali e danni al proprio smartphone.

Nessun Commento

Leave a Reply