Come spalare efficacemente la neve

Come spalare efficacemente la neve

0 5630

Con il clima sempre più imprevedibile, non è raro che la neve si presenti d’inverno anche in località e a latitudini che solitamente non sono paradisi per gli sciatori. Quindi non tutti sono preparati ad avere a che fare con la neve, quando questa si presenta copiosa.

Ecco allora qualche consiglio per spalare via in maniera efficace (e senza mal di schiena!) la neve di fronte alle nostre abitazioni.

La preparazione

Per prima cosa, vestitevi bene. Indumenti caldi ma traspiranti, guanti e scarpe adatte a stare nella neve, che quindi non si bagnino né facciano entrare acqua/neve all’interno.
Poi, se vogliamo evitare di farci male, un po’ di riscaldamento non va trascurato. La temperatura esterna non è certo delle più confortevoli, quindi se non vogliamo infortunarci mentre si lavora, conviene fare qualche minuto di riscaldamento, come dei jumping jack (saltare sul posto aprendo e chiudendo braccia e gambe) e un po’ di stretching agli arti.

Un’alternativa è quella di iniziare a spalare a un ritmo blando, così da riscaldarsi mentre si lavora.
Inoltre fare molte pause, sia per riposarsi che per bere acqua e mangiare qualcosa. Rimanere efficienti è importante, ricordate che state facendo esercizio fisico a una temperatura vicina allo zero, e il corpo brucia molte più energie del solito.

Passiamo ora allo spalamento vero e proprio

Nel caso di superfici potenzialmente scivolose, spargete del sale grosso così che si crei un po’ di attrito e possiate rimanere in equilibrio. Poi, dovete tenere conto di questa cosa fondamentale: la neve NON si solleva, si spinge!
Se avete un vialetto da liberare, con una pala da neve o, in alternativa, qualsiasi cosa che possa fungere da pala, spingete in linea retta la neve verso l’esterno del vialetto, come se voleste portare via le briciole dal tavolo. Non essendo compatta, la neve non opporrà molta resistenza e si accumulerà ai lati.
Solo a quel punto, se necessario, potete sollevarla via, come se fosse terra. Mi raccomando la schiena, state dritti e sfruttate le ginocchia!

Se invece la quantità di neve fosse eccessiva per spingerla, l’unica soluzione è, ahimè, sollevarla e gettarla via. Anche in questo caso però, la giusta tecnica può darci una mano.
Non approcciate mai la neve in tutta la sua altezza: con la pala prendete solo la parte superiore, così da ridurla in altezza. Pensate come se fosse un prato con l’erba alta: prima la dimezzate, poi la rimuovete del tutto.

In questo modo farete meno fatica a spalarla via, dato che non si tratta di tutta la quantità di neve caduta, e dopo potrete spingere via quella che rimane, ormai divenuta gestibile.
A questo punto il gioco è fatto! Una volta capito come procedere, basterà continuare allo stesso modo finché il vialetto di casa non sarà sgombro di neve!

Nessun Commento

Leave a Reply