Come prendere il porto d’armi sportivo

Come prendere il porto d’armi sportivo

0 44391

Per poter possedere un’arma da tiro in casa, che sia una pistola o un fucile, bisogna avere un’autorizzazione che attesta la nostra capacità di utilizzare questi strumenti così pericolosi. Inoltre, ci sono delle regole ben precise che spiegano come tenere l’arma e le munizioni, in modo da evitare inutili rischi per le persone che girano intorno all’armadietto delle armi.

Porto d’armi a uso sportivo: cosa serve

Il porto d’armi a uso sportivo è uno dei metodi che permette di acquistare e tenere in casa delle armi. Non è difficile da ottenere e permette di comprare e trasportare l’arma e utilizzarla nei poligoni di tiro. Infatti, bisogna attestare un interesse verso il tiro sportivo, con un certificato rilasciato da una Sezione del Tiro a Segno Nazionale oppure da una federazione sportiva associata al CONI.

Scaricando questo modulo dal sito della Polizia di Stato vediamo che servono altri documenti da allegare.

Oltre questo infatti serve un certificato dell’ASL di residenza che attesti la reale idoneità psico-fisica all’utilizzo delle armi. In alternativa questo certificato può essere rilasciato anche dagli Uffici Medico-Legali e dalle strutture sanitarie militari o della Polizia di Stato.

Infine servirà un’autocertificazione in cui si asserisce che non si hanno avuto condanne penali, o si è sotto ammonizione o misure di sicurezza, che va completata con i dati delle persone conviventi e due marche da bolllo da 14,62 euro.

Anche chi è stato obiettore di coscienza può prendere un porto d’armi sportivo se ha fatto richiesta all’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile per la revoca di questo status.

tiro al volo
esempio di sport con armi da tiro: il tiro al volo o al piattello

Regole e rinnovo della licenza di porto d’armi

Esiste un regolamento ben specifico per la detenzione e il trasporto delle armi, la cui norma principale indica che vanno tenute sotto chiave e che le munizioni devono sempre stare lontane dall’arma. Questo per evitare soprattutto incidenti o colpi accidentali. L’armadietto i cui vengono custodite le armi non deve essere accessibile ad altri se non al proprietario e le munizioni devono essere risposte in un luogo differente e pur sempre sicuro e chiuso a chiave.

Il porto d’armi ad uso sportivo dura 6 anni e, qualora si volesse rinnovare, si devono rifare gli stessi documenti e certificati e ripetere l’operazione di cui sopra. Questo per confermare che le condizioni per il trasporto e l’utilizzo delle armi da tiro sono ancora in possesso dell’individuo anche col passare del tempo. Quindi prima della scadenza del sesto anno, bisogna spedire la raccomandata con i documenti e le marche da bollo, specificando nel modulo che si tratta di un rinnovo.

 

Nessun Commento

Leave a Reply